Cerca l’esperienza che ti interessa di più tra le 3 proposte, contattaci e poi mettici l’energia di cui sei capace!

[tab name=”Tutti per uno, uno per tutti?”]

La Scuola di Pace di Monte Sole invita i/le giovani tra i 18 e i 25 anni alle annuali
European Youth Weeks
che si svolgeranno ad Heppenheim, in Germania presso l’associazione Haus am Maiberg,
dal 23.07.2016 al 06.08.2016.

Le European Youth Weeks (EYW) sono un campo internazionale basato su attività cooperative e discussioni, su laboratori interattivi di giornalismo, teatro, musica, arte e interessanti visite a luoghi significativi per le tematiche che si trattano (come per esempio il Parlamento europeo a Strasburgo o un centro di aiuto per richiedenti asilo).
Quest’anno la tematica scelta riguarda le sfide racchiuse nell’idea e nel concetto di unità: si cercherà di capire come possa essere conciliabile l’idea di unità/unione con quella di diversità e differenza, quali le criticità – populismo, nuove destre – e quali le opportunità. Il tutto cercando di alimentare un’idea di cittadinanza consapevole, basata sui valori della solidarietà e dell’accoglienza, del reciproco rispetto e del riconoscimento delle rispettive caratteristiche.
I/le 50 partecipanti vengono da 10 paesi: Bulgaria, Croazia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Polonia, Romania, Slovenia e Spagna. Per questo si userà l’inglese per tutta la durata del campo (ma ogni altra forma di comunicazione è ben accetta!).

Il contributo richiesto per questa esperienza è di 350€ (poco più di 20€ al giorno!) e comprende:
– viaggio da Bologna a Heppenheim e ritorno;
– vitto e alloggio;
– costi per attività e spostamenti legati al programma.
Sono escluse tutte le spese personali non previste dal programma delle attività.

Per maggiori informazioni potete scrivere a Stefano Merzi, educatore responsabile di questa esperienza: stefanomerzi@montesole.org
Le iscrizioni scadono il 26 giugno 2015.
Aiutateci a diffondere questo invito!
[/tab]

[tab name=”Face 2 face”]

La Scuola di Pace di Monte Sole invita i/le giovani tra i 17 e i 25 anni a vivere l’esperienza del campo “Face 2 face”
che si svolgerà a Monte Sole
dal 15.08.2016 al 21.08.2016.

Deutsche Version weiter unten!

20 ragazzi e ragazze provenienti da Italia e Germania vivranno insieme un’intensa esperienza di conoscenza, gioco, confronto e riflessione.

La memoria e la storia sono il punto di partenza per la riflessione sui meccanismi della violenza e della guerra e sulla responsabilità individuale; tale riflessione risulta necessaria per la costruzione di una cultura di pace e di convivenza civile e solidale, nella quale ciascuno si senta chiamato a svolgere un ruolo attivo.
L’obiettivo è quello di creare uno spazio di riflessione e discussione sulla concreta realizzazione e attualizzazione dei principi di convivenza pacifica, solidarietà, accoglienza e rispetto, sui limiti e sulle risorse del nostro vivere comune. Le diverse esperienze nazionali si illuminano l’una con l’altra e attraverso il confronto con la quotidianità mostrano le incongruenze e le possibilità di cambiamento su cui impegnarsi.
La lingua usata sarà l’inglese (ma ogni altra forma di comunicazione è ben accetta!).

Il contributo richiesto per questa esperienza è di 100€ (meno di 15€ al giorno!) e comprende:
– vitto e alloggio;
– costi per attività e spostamenti legati al programma.
Sono escluse tutte le spese personali non previste dal programma delle attività.

Per maggiori informazioni e iscrizioni potete scrivere a
Elena Bergonzini, educatrice responsabile di questa esperienza: elenabergonzini@montesole.org
e a Elena Monicelli, coordinatrice della Scuola di Pace elenamonicelli@montesole.org

Aiutateci a diffondere questo invito!

Version auf Deutsch

                       Die Scuola di Pace lädt Jugendliche (zwischen 16 – und 18 Jahren)                                          ein, an dem Camp „Face 2 Face“ teilzunehmen.Dieses wird vom 16. bis  zum 23. August 2016 am Monte Sole stattfinden.

 

Durch Begegnungen, neue Erkenntnisse, Spiele und Reflexionen erfahren dabei 20 Jugendliche aus Italien und Deutschland ein intensives Erlebnis des Miteinanders.

Geschichte und die Erinnerung bilden hierbei die Ausgangspunkte für eine Reflexion über Mechanismen des Krieges und der Gewalt und über eine individuelle Verantwortung. Dabei sind solche Überlegungen ausschlaggebend, um eine Friedenskultur und ein solidarisches Miteinander zu schaffen, in der sich ein Jeder berufen fühlt, aktiv mitzuwirken. Das Ziel ist es einen Raum für Gedanken und Diskussionen zu schaffen, in welchem Themen wie eine konkrete Verwirklichung von Prinzipien des pazifistischen Miteinanders, Solidarität, Empfangen – und Grenzen + Ressourcen eines Zusammenlebens behandelt werden. Nach und nach entsteht durch den Austausch der internationalen Erfahrungen ein Bild, welches die Ungerechtigkeiten des alltäglichen Lebens aufzeigt und auf ein aktives Einschreiten hinweist.

Das Camp findet in englischer Sprache statt. (Jegliche Kommunikationsform wird jedoch gutgeheißen J )

Die Teilnahme erfordert von jeder/m TeilnehmerIn einen Beitrag von 100€ (weniger als 15€ pro Tag). Dieser beinhaltet:

– Kost und Logis

– Kosten für die Aktivitäten

Ausgeschlossen sind jegliche persönliche Ausgaben, welche nicht vom Programm vorgesehen sind.

Für weitere Informationen und Einschreibungen zur Teilnahme könnt Ihr an

Elena Bergonzini (Edukatorin – Verantwortliche für den Austausch): elenabergonzini@montesole.org und an Elena Monicelli (Koordinatorin der Scuola di Pace): elenamonicelli@montesole.org  schreiben.

Bitte helft uns diese Einladung zu verbreiten!

 

 

[/tab]
[tab name=”Amnesty International”]

Amnesty International invita i/le giovani tra i 14 e i 19 anni a
DA UN CAMPO TORNI A CASA SAPENDO CHE IL CAMBIAMENTO DIPENDE SOPRATTUTTO DA TE.
che si svolgerà a Monte Sole
dal 08.06.2016 al 12.06.2016.

Cosa significa attivarsi per i diritti umani? Come possiamo contribuire a un mondo più giusto e più libero?
Da queste domande parte il campo estivo che per questi cinque giorni, attraverso metodologie partecipative, proverà a parlare di pace, tolleranza e rispetto reciproco.
Con animazioni, mostre, video, esperti e testimoni analizzeremo le campagne per fermare la discriminazione contro le donne, le persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuate e i rom. Parleremo della responsabilità delle aziende per l’impatto delle loro attività sui diritti umani. E ci focalizzeremo sulla situazione in Italia, in particolare sul ruolo delle forze di polizia e sui diritti di migranti e rifugiati.
Per maggiori informazioni potete visitare http://campi.ai-italy.it/ e per le iscrizioni potete contattare Paolo Lazzarini – p.lazzarini@amnesty.it o telefonare al numero 335 53 47 566

Le iscrizioni scadono il 30 maggio 2016Amnesty_logo-rombo
[/tab]
[end_tabset]