Per quest’anno la Scuola di Pace propone due momenti di riflessione, invitata da amici e istituzioni che vorrebbero proporre un dibattito reale e non uno sterile rito.

Sabato 25 gennaio, ore 16:00
Associazione “Il Campanile dei Ragazzi” di Pioppe di Salvaro
presso il Magazzino della Socialità e della Cultura
2° binario della Stazione di Pioppe di Salvaro, Bologna
“La nostra storia, la loro storia”
– proiezione del cortometraggio “Ritorno a Monte Sole”
– dialogo per una “memoria efficace”

Lunedì 27 gennaio, ore 20:30
Mediateca di San Lazzaro, Bologna
“Perchè una comunità decide di ricordare?”
dialogo e reading
a cura della Scuola di pace di Monte Sole e ITC Teatro di San Lazzaro

La Scuola di Pace di Monte Sole, che da anni si interroga sulle potenzialità educative di una memoria tragica ai fini di una formazione alla cittadinanza, ha sviluppato una riflessione sulle problematicità delle commemorazioni rispetto all’efficacia di una reale azione educativa.
Cosa proporre per trasformare l’evento commemorativo che le ricorrenze istituzionalizzate prevedono, da “dovere di memoria” a “lavoro di memoria”? Cosa fare per attivare cioè una reale riflessione individuale e collettiva sulle ragioni che hanno reso possibile quella violenza estrema e sollecitare gli stessi interrogativi sul proprio contesto qui e ora?

Le domande che sottendo questa riflessione sono: come si decide cosa ricordare? Chi prende questa decisione? Come si può ricordare, quali sono le maniere “più corrette”? I modi di ricordare hanno delle conseguenze sul presente delle persone che ricordano o sono neutri? La memoria della seconda guerra mondiale e del fenomeno della Shoah ha degli obbiettivi? Quali sono? Come si lega alla nostra quotidianità?