La Scuola di Pace è partner del progetto dell’Università di Colonia

Die Massaker im besetzten Italien (1943–45) in der Erinnerung der Täter
Le stragi nell’Italia occupata 1943-1945 nella memoria dei loro autori

finanziato dal Fondo italo-tedesco per il futuro del Ministero degli affari esteri della Repubblica federale tedesca.

Le commemorazioni di quest’anno sono l’occasione per iniziare a portare alla cittadinanza alcuni risultati di questa ricerca e alcune riflessioni emerse da questo inesplorato filone di studi.

Sabato 3 ottobre

“Convivere con memorie difficili.
Negazione, silenzi e ambiguità nelle famiglie tedesche del dopoguerra”

presso il Teatro Comunale di Marzabotto

ore 18:00 presentazione del progetto “Le stragi nell’Italia occupata 1943-45 nella memoria dei loro autori”
Carlo Gentile – Universität zu Köln
Udo Gümpel – giornalista
e a seguire incontro con Nils Olger (regista) e Carlo Gentile

ore 20:30 proiezione di “Eine Eiserne Kassette – Una cassetta di ferro
(Austria/Germania 2018, 102 minuti) di Nils Olger.
Introduce Carlo Gentile con Luca Baldissara (Università di Pisa)

INGRESSO GRATUITO SU PRENOTAZIONE FINO AD ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI.

AL MOMENTO LE PRENOTAZIONI SONO CHIUSE PER RAGGIUNTI LIMITI DI CAPIENZA.
PER ESSERE INSERITI IN LISTA D’ATTESA SCRIVETE A info@montesole.org

Il regista Nils Olger ha fatto una ricerca intima e al tempo stesso di immenso valore sociale sulle tracce del proprio nonno, Olaf Jürgenssen, medico austriaco distaccato nel corso della guerra nella 16. SS-Panzergrenadier-Division “Reichsführer SS” e in particolare nella formazione di Walter Reder.
Nel documentario, a partire da alcune fotografie e tornando sugli stessi luoghi, il regista ricostruisce il percorso effettuato da suo nonno al seguito della 16a divisione, prima in Ungheria e poi in Toscana, in particolare a Vinca e a San Terenzo, fino ad arrivare a Bologna, pochi giorni prima della strage di Monte Sole.
Il documentario diviene quindi un percorso di domande sempre più pesanti e difficili nella memoria familiare austriaca, costellata di omissioni, edulcorazioni e oblii come, e forse più, è avvenuto per la memoria tedesca.
Abbiamo pensato che questo documentario dovesse essere mostrato non tramite una visione on line, ma come momento di condivisione pubblica, alla presenza del regista, proprio per il portato di grande coinvolgimento emotivo che può avere per la comunità, locale e non.

 

Senza Fretta 2020 – BolognaEstate

Il percorso di riflessione esitivo su alcuni degli articoli della nostra Costituzione presenta le due date conclusive in un’ideale congiunzione con le Commemorazioni degli eccidi. Questo ultimo appuntamento vuole riflettere infatti su un’importante aspetto della nostra democrazia, nata dalla riflessione resistenziale: la distribuzione dei poteri.
“Lo stato di eccezione – ovvero dello spirito delle regole”.
Si fa sempre più strada l’idea che prendere decisioni abbia a che fare con leadership, carisma e assertività, così trascurando e oscurando il concetto di partecipazione. Vi proponiamo attività per riflettere sui meccanismi decisionali, di delega e di partecipazione (reale).

Sabato 26 settembre
ore 10:00 Visita a tema all’area del Memoriale
ore 15:30 Decision making – laboratorio per adulte e adulti

Le prenotazioni per questa attività sono chiuse. Torna a trovarci in un altro degli altri appuntamenti!

Domenica 27 settembre
ore 10:00 Visita a tema all’area del Memoriale
ore 15:30 Simon dice – laboratorio per bambine e bambini dai 6 ai 10 anni

PER LA PRENOTAZIONE GRATUITA MA OBBLIGATORIA CLICCA QUI

 

Per il programma completo delle Commemorazioni potete cliccare qui